4156 visitatori in 24 ore
 226 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



omissam

omissam

siiiiiiiii, narcisista son!!!!!!!!! sguazzo nella cupidigia del mio essere, m'accarttoccio intorno al mio super-io, convinto e stantio........navigo su velieri di me , su autostrade a mie corsie , su ospedali farciti di letti miei. narciso diserbante,offusco ragioni negando le mie. IO , ... (continua)


Nell'albo d'oro:
La tragedia della propria libertà
RASKO'LNIKOV RIPETE' LA SUA DEPOSIZIONE...
il libero arbitrio,
coltello ambivalente,
stigmatizza le mie stimmate da parolaio.
Il minimo confine,
ondivago fluttuante,
tra il giusto fine e il delirio del possesso
porcellizza le aspirazioni da...  leggi...

L'albero di Pascale
Aspettami,
tornero' al tramonto.
Pascale,
sette fratelli belli,
vola con gambette d'origano
occhi vispi,
luci sorgenti,
boccassassina, lieve come rumore...
corre sempre Pascale
insegue cirri malandrini
lune perrenni
cieli di zinco.
E' il...  leggi...

Cari mi furono
con occhi cerchiati ma lo faccio...
fuoriuscito, tra i solchi del tempo ma lo faccio...
ricordo, ricordo
ricordo quelle sere
c'erano le lucciole ancora...
rivedo quelle sere sul balcone
in bocca a tramonti che
solo sta città sa dare,
mio...  leggi...

Il mortobello
Le unghie,
lucide snellenti,
appaiano incantate.
La compostezza diafana
irradia la stanza di lucciole candide,
cristalline svolazzanti.
Il volto ancora acceso
dal pallore esangue del trapasso
sembra chiedersi che ora è...
gli...  leggi...

La mia isola
Figlio, figlio mio.
Unico!
Mio bene assoluto,
arcobaleno d'organza,
figlio dei miei travagli
baluardo delle mie insicurezze...
sei un miracolo
il figlio che voglio
un padre, un figlio
un equilibrio precario ci unisce
il tuo volto sul mio...  leggi...

Dei miei scrittori
In questo mattino di luce moscia
fatico a vedere la mia ombra.
Il mondo, triste fin da giovedì,
fà da contorno al mio andamento sparso.
Provo ad aggiustar le cose
con facce da birbante
piedi da cosacco
ma il pallore dello...  leggi...

Agaetis byrjun
In quest'attimo di popcorn e ciliege
incrocio te
arcipelago dei sogni miei.
T'immagino oleosa e solfurea
piangente suadente
colma di pesci scarlatti
attorniata da elfi gioiosi
alianti ridenti
patate al forno.
Ti vedo correre
su miriadi di...  leggi...

Parla con lei
Parla, parla con lei.
Falla sentire unica, imprescindibile.
Prendi le sue guance fra le mani
e scruta i suoi occhi.
Pizzica il suo naso con grazia da bimbi,
fa delle sue labbra
le pagine del tuo libro più bello.
Parla, parla con...  leggi...

Gonadi stracche
Quando sarò andato via
la notte s'approprierà del giorno,
come sempre.
La gente camminerà lo stesso
i bimbi continueranno a piangere.
Quando andrò via
sarà un giorno qualunque,
una scritta a stampatello
su un...  leggi...

Dalle dita
Certo, il salto da lassù
deve esser stato arduo.
Neanche mi hai avvertito...
Avrei potuto mettere una camicia più bianca,
candida.
Anche se i segnali c'eran stati,
come quella volta,
era un martedì ascensionale mi pare,
che...  leggi...

omissam

omissam
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Sodo mia o tua? (28/08/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Lei sta morendo (17/06/2017)

omissam vi propone:
 Dei miei scrittori (13/02/2011)
 La mia isola (05/06/2011)
 Il mortobello (25/07/2011)

La poesia più letta:
 
Sarah piange (08/10/2010, 8267 letture)

omissam ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di omissam!

Leggi i 476 commenti di omissam


Leggi i racconti di omissam

Le raccolte di poesie di omissam


Autore del giorno
 il giorno 16/03/2016
 il giorno 10/05/2014
 il giorno 27/12/2012
 il giorno 26/09/2011

Autore della settimana
 settimana dal 30/01/2012 al 05/02/2012.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie omissam? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



omissam in rete:
Invia un messaggio privato a omissam.


omissam pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Il cappello del prete

Con "Il cappello del prete" lo scrittore milanese Emilio De Marchi inventò il romanzo noir, un nuovo genere (leggi...)
€ 0,99


omissam

La puttana triste

Donne
Vola lontano,
quando il sorriso s'offusca,
la puttanatriste.
Il suo corpo,
dimenato prosciugato,
non le appartiene mai
mani sospese lo baloccano
peni infidi lo crocifiggono...
lei,
manichino d'impulso,
squarta l'anima
sogna bimba
torna quella bella
puntino fermo
nel movimento sordo della notte.
Tetra.
Tenebrante.
Ossessiva lentezza la percuote oscena,
le mani,
quelle si libere...
il fardello malignoso sopra
ma lei guarda le sue dita.
Disegna animali fatati,
ali distaccanti,
pensa conigli allegri
cervi senza gambe.
Soffre troppo,
puttanattonita,
il buio violenta il suo giorno
che mai principia...
all'ennesimo schiaffo vola via,
infelice condomizzata,
in hangar di fiori plastificanti
bazar chiaroveggenti...
va via
verso casa mai sua
pianerottolo sbiego
all'ennesimo piano...
zitti
silenzio
l'angelo caduco dorme
sudore scaduto la veste.
Dormi dormi,
puttana mia,
la notte, gravida maligna,
ora s'allontana...


omissam 25/11/2011 18:25| 9| 4073

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


 
Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Sono d'accordo con Enzo, l'autore ha saputo trattare egregiamente con la sua arte fiabesca, una condizione tristissima. Bel lavoro, complimentissimi!»
Club ScrivereRita Stanzione (26/11/2011) Modifica questo commento

«Una tristezza... madre di tutte le tristezze, m'afferra alla gola, come un cappio ingoiato... correrei a rivendicarla io, potessi... potendo... angelo senza ali, puttanatriste... bambina senza bambole, occhi d'altrui orizzonte... l'abbraccerei, senza dir niente... che dire altro?!
Lirica coinvolgente oltre ogni aspettativa!»
Angela Fragiacomo (25/11/2011) Modifica questo commento

«»
Club ScrivereMoreno Tonioni (25/11/2011) Modifica questo commento

«Leggo con piacere questo elaborato di Omissan... piacere che nasce dalla bravura dell'autore nel trattare tale argomento con una sensibilità comunemente rara nell'universo maschile. Leggere questa mi riconduce alla mia "Il pierrot e la geisha" e all'accadimento che me la suggerì.
Di questa poesia vorrei sottolinerare la squisitezza della forma, la forza della metafora e l'impeccabile fluidità delle parole.
Il linguaggio è reso splendido dall'uso di parole come baloccare, caduco e altre che rafforzano l'eleganza dell'insieme. Peccato (non me ne voglia l'autore) che a tali auliche parole venga affiancato hangar e plastificanti. Opinone personale vorrei vederli sostituiti con sinonimi più eleganti.
Complimenti all'autore»
Club ScrivereMoreno Tonioni (25/11/2011) Modifica questo commento

«vorrei lodare il testo ma per prima lodo l'autore... per la sua sensibilità...
come sempre, riesci a ricreare con il tuo magnifico stile fantastici personaggi che quasi fiabesca- mente raccontano tristezze fin troppo vere...
un testo toccante ed elevato valore morale
certo un capolavoro...»
EnzoL (25/11/2011) Modifica questo commento

«i sogni di bimba e la cruda( fin troppo cruda) realta'...apprezzata molto per le sue sfaccettature introspettive»
Club ScrivereMidesa (25/11/2011) Modifica questo commento

«La interpreto come un delicato, triste, compassionevole pensiero dedicato a donne viste diverse, dai più, nella giornata mondiale contro la violenza alle donne. Loro, per scelta? per passione? per costrizione, sopportano una parte della società che se non fosse così 'smaniosa' ...ormai da sempre, forse non esisterebbero che nei focolai domestici. Con una loro intima dignità si difendono dalla brutalità ritornando al tempo ingenuo, forse per salvare quella parte pulita che hanno dentro.»
Club ScrivereDonnaFPgreeneyed (25/11/2011) Modifica questo commento

«leggo e mi commuovo
leggo e la vedo quella puttanatriste, n non puttana ma quella bimba che disegna con le mani angeli e fate. E' superba questa poesia di una forza e di una bellezza che sconvolgono»
Club ScrivereAnnamaria Barone (25/11/2011) Modifica questo commento

«Scevro da ogni inibizione, rappresentato con forza un quadro di quello che è il calendoscopio della nostra società... una sferzata di realtà oltre ad un'eleganza descrittiva.
Piaciuta»
Idalgo Visconti (25/11/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Donne
Donne, onne, nne, ne, e
E io sono qui
Femmine
I dubbi della madre di Gesù
Lo stupro di Firmina
Amo delle Donne
Ferro di agosto
Quando mi guardi così
Mammamia che mora!
Femminassoluta
Parallelepipedi di strenua organza
Donne nell'invisibilità
E' giunto il momento di sfamarti
La donna che vorrei
Crudelia sul mio pube
Usiamo simboli fonetici
Sogno incubante della oligarchia bionda
Mi apparisti riunita
Donne che amano
Donne di vetro
Donne che frequento
Donne che masticano
Non so che dire
Donne dai funamboli
La mia puttana preferita
L'orco è in casa
Domiciliato nella tua bocca
La mia donna?
Chi vuol far l'amore?
La puttana triste
Adolescenza dentro il suo gatto
Le donne terzo me
Le donne mattinanti
Voglio te
Perfetto condomino
La santa attorno a macondo
Le donne che amo
Mi piacciono le roscie col tailleur nero
Trote in cucina
Parla con lei
Lazzara
Meretricio muliebre

Tutte le poesie



omissam
 I suoi 2 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La bolletta (30/07/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
I destinanti (10/02/2012)

Il racconto più letto:
 
La bolletta (30/07/2011, 940 letture)


 Le poesie di omissam



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it