3785 visitatori in 24 ore
 186 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



omissam

omissam

siiiiiiiii, narcisista son!!!!!!!!! sguazzo nella cupidigia del mio essere, m'accarttoccio intorno al mio super-io, convinto e stantio........navigo su velieri di me , su autostrade a mie corsie , su ospedali farciti di letti miei. narciso diserbante,offusco ragioni negando le mie. IO , ... (continua)


Nell'albo d'oro:
La tragedia della propria libertà
RASKO'LNIKOV RIPETE' LA SUA DEPOSIZIONE...
il libero arbitrio,
coltello ambivalente,
stigmatizza le mie stimmate da parolaio.
Il minimo confine,
ondivago fluttuante,
tra il giusto fine e il delirio del possesso
porcellizza le aspirazioni da...  leggi...

L'albero di Pascale
Aspettami,
tornero' al tramonto.
Pascale,
sette fratelli belli,
vola con gambette d'origano
occhi vispi,
luci sorgenti,
boccassassina, lieve come rumore...
corre sempre Pascale
insegue cirri malandrini
lune perrenni
cieli di zinco.
E' il...  leggi...

Cari mi furono
con occhi cerchiati ma lo faccio...
fuoriuscito, tra i solchi del tempo ma lo faccio...
ricordo, ricordo
ricordo quelle sere
c'erano le lucciole ancora...
rivedo quelle sere sul balcone
in bocca a tramonti che
solo sta città sa dare,
mio...  leggi...

Il mortobello
Le unghie,
lucide snellenti,
appaiano incantate.
La compostezza diafana
irradia la stanza di lucciole candide,
cristalline svolazzanti.
Il volto ancora acceso
dal pallore esangue del trapasso
sembra chiedersi che ora è...
gli...  leggi...

La mia isola
Figlio, figlio mio.
Unico!
Mio bene assoluto,
arcobaleno d'organza,
figlio dei miei travagli
baluardo delle mie insicurezze...
sei un miracolo
il figlio che voglio
un padre, un figlio
un equilibrio precario ci unisce
il tuo volto sul mio...  leggi...

Dei miei scrittori
In questo mattino di luce moscia
fatico a vedere la mia ombra.
Il mondo, triste fin da giovedì,
fà da contorno al mio andamento sparso.
Provo ad aggiustar le cose
con facce da birbante
piedi da cosacco
ma il pallore dello...  leggi...

Agaetis byrjun
In quest'attimo di popcorn e ciliege
incrocio te
arcipelago dei sogni miei.
T'immagino oleosa e solfurea
piangente suadente
colma di pesci scarlatti
attorniata da elfi gioiosi
alianti ridenti
patate al forno.
Ti vedo correre
su miriadi di...  leggi...

Parla con lei
Parla, parla con lei.
Falla sentire unica, imprescindibile.
Prendi le sue guance fra le mani
e scruta i suoi occhi.
Pizzica il suo naso con grazia da bimbi,
fa delle sue labbra
le pagine del tuo libro più bello.
Parla, parla con...  leggi...

Gonadi stracche
Quando sarò andato via
la notte s'approprierà del giorno,
come sempre.
La gente camminerà lo stesso
i bimbi continueranno a piangere.
Quando andrò via
sarà un giorno qualunque,
una scritta a stampatello
su un...  leggi...

Dalle dita
Certo, il salto da lassù
deve esser stato arduo.
Neanche mi hai avvertito...
Avrei potuto mettere una camicia più bianca,
candida.
Anche se i segnali c'eran stati,
come quella volta,
era un martedì ascensionale mi pare,
che...  leggi...

omissam

omissam
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Sodo mia o tua? (28/08/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Lei sta morendo (17/06/2017)

omissam vi propone:
 Dei miei scrittori (13/02/2011)
 La mia isola (05/06/2011)
 Il mortobello (25/07/2011)

La poesia più letta:
 
Sarah piange (08/10/2010, 8267 letture)

omissam ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di omissam!

Leggi i 476 commenti di omissam


Leggi i racconti di omissam

Le raccolte di poesie di omissam


Autore del giorno
 il giorno 16/03/2016
 il giorno 10/05/2014
 il giorno 27/12/2012
 il giorno 26/09/2011

Autore della settimana
 settimana dal 30/01/2012 al 05/02/2012.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie omissam? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



omissam in rete:
Invia un messaggio privato a omissam.


omissam pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Voglio sentirmi dire tu sei mia

Dello scorrere di una vita, in queste poesie erotiche l’autrice raccoglie e lega i momenti pervasi dall’amore o (leggi...)
€ 2,99


omissam

Derelitta avrà un figlio

Amore
Bello ed illeso.
Dai profumi orientali
capelli porcospino
occhi rapinanti
gambe leggere per fuggire
ricordi per tornare...
Derelitta,
ingoia se stessa,
fugace da partorie
avrà un figlio.
Mamma non lo sa
papà lo sa da sempre
pancia innocua
caviglie arrotalate
cammina su fuochi fatui
lucciolando vestitini lustrini
scarpette verdi
di quel verde che non dà speranze
anzi, le appanna
rendendole così vaneggianti.
Derelitta
infinitesima di sè
abbaglia lune calose
vegeta su pianeti affannosi
respirandosi per se...
immagina,
diomio sa ancora sognare!
orti di carezze
barbabietolando sull'amore che non basta mai...
non basta neanche per me rimugina ...
IO so indovinare il futuro, afferma.
Vivrò tanto per non farlo, precisa.
Derelitta ebbe un figlio.
Non era bello.
Fulminato storto
senza peli sotto le ascelle
dalle ghiandole lacunose
dal sorriso prestampato
ciclostilato ad una vita da compiere.
Sembra una bambolotto rotto

in quella discarica dei gabbiani rossi...
appare avvinto ad un bidet
da comprare il lunedì succedente...


omissam 03/06/2012 12:43| 7| 2809

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


 
Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Come non riflettere di fronte a tanta fragile vita... che si arrampica e non riesce mai a salire fin dove vorrebbe... quel verde di non speranza mi ha colpitA molto, così anche il sogno di "orti di carezze", ma ci sono tante altre metafore che non lasciano nell'indifferenza. Complimenti all'autore, che da un'apparente leggerezza, scava eccome!»
Club ScrivereRita Stanzione (04/06/2012) Modifica questo commento

«Derelitta ha creduto all'amore, ed ha avuto un figlio! Non bello, ma lei crede all'amore, lei sogna, non da nulla, lei agisce e della vita ha la saggezza ignara dei puri, solo suo padre ne intuisce la natura, forse è come lei, è come il bambino che avrà...mi piace derelitta, approdata nel mondo sbagliato...
Immagini che richiamano la forza nell'apparente fragilità della natura umana, la fragilità di chi ignora compromessi e mezze misure
D'omissaniana saggezza e dolcezza, strugge e innamora»
Angela Fragiacomo (04/06/2012) Modifica questo commento

«Un sogno svanito, oppure una realtà che distrugge, in ogni caso il messaggio dell'autore arriva forte e chiaro ed è come sempre un messaggio di singolare
sensibilità verso la natura umana e le sue fragilità, verso la vita che è sì, avara con tutti, ma ad alcuni dà veramente poco. Grande poetare»
Fiammetta Campione (03/06/2012) Modifica questo commento

«papà lo sa da sempre dona alla Poesia un apparato molto sentito, forse perché la mamma non lo sa, e si interroga in un sentire molto forte in un poetico... che contorna la stupenda»
Splendido Leotta Michele (03/06/2012) Modifica questo commento

«In 'quel verde che non dà speranze' ...'barbabietolando sull'amore che non basta mai'...neanche per lei, se ne va 'verso la discarica dei gabbiani rossi...'
con il suo fagotto, snaturata dalla vita, o dall'indifferenza della morte... la povera sfigata.»
Club ScrivereDonnaFPgreeneyed (03/06/2012) Modifica questo commento

«Che macchinosa poesia così intrecciata da far sballare i neuroni cavillosi e spiritati... alla fine han deciso che il sorriso prestampato sia l'unica soluzione possibile... leggerti risveglia fortemente la mia massa cerebrale...»
Grazia Bianco (03/06/2012) Modifica questo commento

«Sembrano ingranaggi, madre e figlio, parte di una meccanica
più grande di loro...
Piaciuta»
Club ScriverePatrizia Ensoli (03/06/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Amore
Ascolta quel che ti dico
Non sono mai joasi go
Centosessantaquattro volte dentro te
Incontinenza cerebrale attonita
Anisina
Opportuna morte di un poeta
Letto e ori
Mi torco i capelli
Dell'amore e i suoi momenti
Abitare la tua mente
Amore dal coccige infranto
Nei tuoi occhimprescindibili
Io di Te
Ingordigia fraudolenta
Dell'amore e altri disadorni
Sul tuo sapore aspro
Grosse lacrime sciocche
Il tuo sangue sulla neve
Se ho questa paura
A Te che soffri
Kveikur
Amorimieindissolubili
Volevo solo invecchiare con te
Fellatio dei miei innamoramenti
Centoventitre minuti
Vento passante
Fiamma ossidrica
Mia madre per sempre
L'ultimo amore dell'anno
Della bellezzassassina
La prima dicembrina
Taumaturgico sentore del pallore sentimentale
Ebbi un bimbo anch'io
L'amore (s) finisce
E io sto dall'altra parte
Lettera aperta all'amore conseguente
Portami via da me
Della luce tua
L'assurda ombra dei miei pentimenti
Sono solo le ultime parole
Nei dopoguerra dei miei amori disgraziati
Stanlio non torna più
Dell'amore so te
Derelitta avrà un figlio
Tu( r)be di falloppio
Il tuo ricordo
Unica al mondo!
L'angelo sopra il tuo cielo
Dell'amore vorrei
Blasfemia dei tuoi ti amo
Rimbalzo osceno dell'amore
Lettera a mio figlio
Talvolta m'innamoro
Custodiscimi tra i tuoi ventri
Straparlando amorando affogando
Impiccami al rimorso più alto
Mia sorella
La donna assente
Lo scaleno mi ottunde
Assoluto amore
Onanismo conservativo
La mia isola
Gnomettazzurra
Frattaglie d'essai
Agaetis byrjun
Centotredici
Dell'amore ed altro
Mater mia
Odio il calcolo biliare
Ossa tume e fatte
Angoli retti
Sodo mia o tua?
(f) utile amor?

Tutte le poesie



omissam
 I suoi 2 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La bolletta (30/07/2011)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
I destinanti (10/02/2012)

Il racconto più letto:
 
La bolletta (30/07/2011, 951 letture)


 Le poesie di omissam



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it